ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Chi ci capisce qualcosa batta un colpo!!!

Posted by ernestoscontento su novembre 6, 2006

DURI E PURI E MANIFASTANO A PRESCINDERE?!?!

E SICCOME ERANO IN CRISI DI ASTINENZA…..MANIFESTANO ANCHE CONTRO SE STESSI!!!!!

Venezia, no global: blitz Casarini e centri sociali a convegno ministro Damiano
Ferito il nipote del sindaco Cacciari durante uno scontro con la Polizia.

Venezia, 3 nov. – (Adnkronos) – Un gruppo di una ventina di no global, capitanati dal leader dei centri sociali del Veneto, Luca Casarini ha invaso la Sala del Piovego di Palazzo Ducale. Casarini ha preso la parola interrompendo i lavori e manifestando contro il ministro del Lavoro Cesare Damiano. Il leader dei no global ha annunciato che questo e’ un blitz che si sta consumando in contemporanea con un’altra occupazione, a Firenze presso gli uffici dove vengono gestiti alcuni Cpt italiani.

Durante il blitz dei No global, nell’unico contatto con la polizia il nipote di Massimo Cacciari, sindaco di Venezia, e’ stato ferito da un colpo di manganello. Tommaso Cacciari, da sempre rappresentante del ‘Laboratorio Morion’ di Venezia stava partecipando all’occupazione di Palazzo Ducale quando come lui stesso ha raccontato: ”Siamo stati manganellati; eravamo in 150 e siamo entrati, a Palazzo Ducale, dalla porta della Carta e la polizia quando ci ha visto ha cominciato ad agitarsi. Quando ci siamo avvicinati alla sala del Piovego stava parlando il sindaco e di li’ a poco il capo della Digos non e’ riuscito a tenere a freno la celere: un dato che mi sembra inquietante”.
Durante il blitz infatti e’ intervenuto anche il sindaco della citta’ di Venezia, Massimo Cacciari, nel tentativo di chetare gli animi mentre i No global esponevano le ragioni della loro protesta. ”A Roma domani noi non ci saremo -ha sottolineato Tommaso Cacciari- perche’ si tratta di una manifestazione dove parte del governo protesta contro se stessa. Noi vogliamo parlare dei problemi veri dalla guerra alla casa al precariato”

La Stampa:Ministro DAMIANO: « LINGUAGGIO DA ANNI BUI»

– «Vorrei manifestare la mia amarezza non per il corteo, che è legittimo anche se mi è stato detto che ci sarà uno striscione dei Cobas con su scritto “Damiano servo dei padroni, vattene” ma per il linguaggio che ricorda il periodo buio degli anni ’70 e ’80 soprattutto dopo l’aggressione di questa notte a Padova da parte di autonomi». Così si è espresso il ministro del Lavoro Cesare Damiano a proposito della manifestazione dei precari oggi a Roma. «Io sono un uomo paziente – ha proseguito Damiano nel suo intervento – e cerco con pazienza di affrontare problemi molto complessi e il lavoro è una materia molto delicata».

******

Lavoro. A Roma il corteo contro il precariato chiede l’abrogazione della legge Biagi.

Migliaia in piazza. In testa il segretario di Rifondazione comunista, Franco Giordano e il viceministro agli Esteri.

Prodi: non è una manifestazione contro il governo

Ferrero: il governo dovrà considerare la lotta alla precarietà

Bianchi: non è il momento per fare manifestazioni di piazza

D’Alema: «Manifestazione contro il precariato non contro l’esecutivo»

Cofferati: insensato, giornata triste

******

Oggi più che fare politica, bisognerebbe che i politici facessero un corso dal mago Odelma per imprare a predigere il futuro…. intendimoci senza tante pretese solo quello a breve termine!!!!!

ernesto scontento

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: