ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Le manovre Ds sui capitalisti poco coraggiosi

Posted by ernestoscontento su dicembre 5, 2006

Post – Pubblicato: Art. Comincia l’Italia. net 05/12/2006

Livorno, 04 Dicembre 2006

I Ds vogliono mungere il capitalismo italiano. Ma il capitalismo sembra rispondere:” No, grazie abbiamo già dato”.

La Fondazione Italiani Europei gestita da Massimo D’Alema e Giuliano Amato ha chiamato a un seminario di due giorni il capitalismo italiano, come rifersice L’Unità.

In un articolo sul Corriere della Sera , dal titolo “Quanti manager di stato alla corte dei Ds” si usa questa metafora: manager in passerella ma quasi tutti di Stato. Mah, un vicepremier incarica che ha tempo per i seminari con i capitalisti fa pensare, queste cose in genere si fanno quando uno è in panchina, ma diciamo che ciò serve all’ascolto che tuttavia molti esponenti del governo fanno in rarissimi casi.

Mancavano comunque al seminario la maggioranza dei manager privati, fatta eccezione per alcuni.

Si è notata subito l’assenza del manager di UNICREDIT Alessandro Profumo, che fra l’altro attivo proprio a un precedente invio della Fondazione si produsse un faccia a faccia con D’Alema sulle COOP e il Diominore.

Ma passiamo alle riflessioni sui fatti odierni.

Mi sembra stonata la difesa del buon esito delle Cooperative da parte del Ministro Bersani.

Anche se emiliano, non si può dire che le Coop abbiano contribuito a questa finanziaria.

Poi, otre a non aver mai rappresentato un modello di impresa comunista (se ne sono guardati bene) sono è rimarranno figli di un dio minore, finchè non rinunceranno ai privilegi fiscali e contributivi.

Guarda caso in tutto questo baccano sulla finanziaria l’unico gruppo di interessi che non si è lamentato troppo sono le COOP.

Altra riflessione è perché non sono CAPITANI CORAGGIOSI?

Perchè è presto, anche se Prodi vuole fare il BANDO SU ALITALIA NELLE PROSSIME ORE.

Ma qui la furia è cattiva consigliera, secondo me.

Perchè questi capitalisti sono senza capitali (non che siano in rosso), hanno industrie che però sono giganti coi piedi d’argilla. Ma le regole del mercato le conoscono bene! Non sono i marxisti che le devono imparare strada facendo a spese della collettività. E per marxisti intendo figure come Epifani ,che dice “Intendiamoci in Alitalia niente licenziamenti, nessuno ci deve guadagnare”.

Ora i capitalisti italiani saranno anche esosi, avranno anche pochi capitali, ma da loro nessuno pretende una beneficenza forzata. Infatti a dimostrazione che la battuta del “marxista Epifani” non è piaciuta, il presidente di Confindustria Montezemolo ha replicato: “Per Alitalia ci vuole un piano serio, gli imprenditori non sono kamikaze. “La situazione va affrontata in un’ottica di mercato. Gli imprenditori devono rischiare, investire, devono gestire l’azienda, non sono dei kamikaze. La questione va vista in un’ottica seria di piano industriale”, ha detto il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, al Quirinale, commentando l’appello del ministro della Cultura Francesco Rutelli agli imprenditori italiani affinché considerino la cessione del controllo pubblico della compagnia nazionale” una sfida per il nostro sistema produttivo”. “Noi abbiamo giudicato positivamente – ha aggiunto Montezemolo – l’uscita dal capitale. Adesso si tratta di vedere se, come io auspico e spero, gli imprenditori saranno messi di fronte a un piano industriale serio”.

( fonte ANSA).

Io che sono malizioso penso che qualcuno avrebbe potutuo dire: poichè Unipol è piena di liquidità, non avendo acquistato Bnl, per motivi noti a tutti, perchè non gli fate fare questo affare??

In fondo loro possono anche gestire un’operazione in perdita o alla pari, non è che come missione sociale devono per forza fare
un lucro. Anzi.Ecco questa sarebbe l’opportunità giusta per far sì che le Coop diventino figlie di un Dio Maggiore, tanto desiderato dal Ministro D’Alema. Sarebbe come il ballo delle debuttanti. UTOPIA?

ernesto scontento

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: