ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Caro Babbo Natale.

Posted by ernestoscontento su dicembre 22, 2006

Caro Babbo Natale, ti scrivo questa mia lettera nella speranza che tu possa esaudire il mio sogno come quando ero ragazzo.
Lo so Babbo Natale che ora sono un uomo adulto e non dovrei più scriverti, ma tu sei colui che da ragazzo realizzava i miei desideri, sei l’uomo buono che porta i doni, sei colui che da un sorriso ai bambini. Certo vorresti fare di più, vorresti regalare un sorriso tutti i giorni a tutti i bambini del mondo; ma questo non è possibile nemmeno per te, che ai il cuore grande.
Anche perché Babbo Natale tu sei frutto della fantasia umana e, quindi la tua possibilità è fortemente correlata al volere degli uomini.

E quasi sempre gli uomini sono egoisti, individualisti, privi di quel senso di responsabilità collettivo che dovrebbe far si che questo mondo sia più equo e giusto.

Quindi caro Babbo Natale non te la prendere, non sei tu il responsabile delle ingiustizie del mondo, ma noi umani siamo i responsabili di tali ingiustizie.

Inoltre Babbo Natale io sono cresciuto e, diventando adulto e ho imparato, a calibrare il mio volo, volare alto è bello ma spesso voli da solo e, la solitudine non e mai segno di socializzazione.
Quindi bisogna cercare di volare ad una quota dove sia possibile socializzare, per condividere con i tuoi simili questo grande cammino che è la vita.

Allora io ti saluto indicandoti un mio desiderio nella speranza che tu lo possa realizzare.

Vedi Babbo Natale anche io “ VORREI VIVERE IN MONDO DI GIUDICI GIUSTI, CITTADINI ONESTI, MA SOPRATTUTTO DI POLITICI DOVEROSI DEGLI UNI E DEGLI ALTRI” (Gaetano Salvemini).

Auguri a tutti di buone feste ernesto.

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: