ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Compagni ex comunisti, poco ex e, molto Stalinisti.

Posted by ernestoscontento su febbraio 8, 2007

Post – Pubblicato: Art. Comincia l’Italia. net 09/02/2007

 Più questo governo va avanti e, più mi rendo conto che sono solo incompetenti e di dubbia moralità.

Il perché è semplice, alcune deduzioni:

1 – La Mozione di Fassino

2- Il decreto Bersani

3- L’ipocrisia della Melandri

Ma andiamo per ordine!

1- La mozione di Fassino, 34 pagine di ipocrisia, leggendola viene da domandarsi, ma perché se ne sono andati, Rossi, Calderola, e altri?
Intendiamoci nella mozione ci sono cose condivisibili, in particolare l’esigenza per il paese di rivedere gli ammortizzatori sociali, il rinnovo dei partiti ecc…ecc…ma è una mozione generica dove c’è tutto quello che andrebbe fatto in un paese normale.
Ma proprio per questo uno si domanda ( e qui nasce il dubbio) MA FASSINIO DOVERA IN TUTTI QUESTI ANNI? IN FERIE….

Questa mozione la poteva scrivere anche il mi figliolo lui è minorenne e pieno di ideali, ma soprattutto non gli si possono addossare i mali dell’Italia vista l’età.

Anzi il mi figliolo, essendo un ragazzo giovane e pulito (come la maggior parte dei giovani) non avrebbe continuato a gridare all’anti Berlusconismo, visto le brutte figure che facciamo ogni giorno al governo dove non è l’opposizione a creare contrasti ma la stessa alleanza di governo.

Il mi figliolo, inoltre non avrebbe mai fatto l’errore di invitare Sofri alla riunione dei DS per il PD. Per il semplice motivo che io gli ho insegnato che gli eroi della sinistra del 900, sono tutti quei lavoratori che ogni mattina si sono alzati per andare a lavorare e, che hanno scelto le regole democratiche per far valere i loro diritti. I terroristi di qualunque natura e colore sono stati solo e soltanto dei vigliacchi che anno ucciso delle persone inermi.

Quindi cosa centra Sofri ( ex di L.C.) con un partito che si chiama non a caso Democratico….lui che a fatto della militanza armata e anti Democratica la sua scelta di vita (Sofri non a mai abdicato ai valori di LC).

Come può pensare Fassino, di far conciliare nella solita riunione Olga D’Antona vedova dello statista ucciso dalle B.R e, A. Sofri ex esponente di Lotta Continua……..

Estratto dal corriere della sera :

ROMA – «Nella giornata di ieri, in occasione della presentazione della mozione di maggioranza dei Ds, tra gli interlocutori chiamati a discutere con Piero Fassino, Massimo D’Alema e Walter Veltroni, c’era anche Adriano Sofri». A richiamare l’attenzione sulla presenza dell’ex leader di Lotta continua è la deputata diesse Olga D’Antona.

Olga D’Antona spiega: «A questo punto mi chiedo perché il gruppo dirigente del mio partito, che è partito di governo, lo sceglie come interlocutore privilegiato, in un passaggio che indubbiamente è un passaggio epocale nel nostro partito e nella storia della politica italiana». Insiste la deputata della Quercia: «Qual è il messaggio simbolico di questa scelta? Se si ritiene che Sofri sia vittima di un errore giudiziario, in base ad elementi concreti, perché non chiedere la revisione del processo per scagionarlo e cercare i veri colpevoli»? D’Antona aggiunge: «Ma se invece è colpevole, come la magistratura ha ritenuto, chiedo ai dirigenti del mio partito – che hanno ricoperto e ricoprono importanti incarichi di governo (presidente e vicepresidente del Consiglio, ministro della Giustizia, ministro degli Esteri) se, in un Paese democratico, questo non rappresenti un vulnus nei rapporti con una delle più importanti istituzioni dello Stato.

2- Il decreto Bersani

Gli effetti del duo Bersani Visco sta avendo i suoi effetti o se vogliamo frutti dipende da quale punto di vista lo si voglia interpretare.

Le nuove norme per combattere il lavoro nero nei cantieri stanno facendo piangere le imprese in regola.

A Livorno nel giro di un mese sono state fatte oltre 100.000,00 Euro di verbali per mancanze formali e non sostanziali.

Mi spiego meglio, se l’ispettorato del lavoro viene in cantiere e trova tutti i lavoratori in regola, ma ti chiede che in cantiere ci deve essere il libro matricola e il libro paga.
Da notare che esiste un solo originale e i cantieri aperti per una ditta sono diversi, quindi si da per scontato che puoi esibire solo delle Fotocopie (Ammesso che loro le giudichino idonee la legge non menziona la parola in fotocopia).

Ma il fatto formale è che non c’è l’usanza di tenere il libro paga in cantiere quello matricola si per via degli adempimenti sulla sicurezza.

Tu lo fornisci in copia originale presso gli uffici del ministero del lavoro, ma loro ti sanzionano di €. 4.000,00.

Va tutto bene il personale e regolarmente assicurato, la sicurezza rispettata, ma non ai rispettato un aspetto formale della legge.

Come dire se ti ferma la polizia con l’auto di sicuro un millimetro di battistrada consumato su una gomma si trova sempre.

Ma poi chi ti multa….siamo sicuri che sia cosi integerrimo, lui in casa un lavoro senza fattura per risparmiare l’iva non la mai fatto? Lui chiede sempre lo scontrino al Bar?

GLI ISPETTORI DEL LAVORO DEVONO TROVARE GLI EVASORI TOTALI!!!! NON BALSELLARE PER FAR CASSA CHI LE TASSE LE PAGA E CHI E’ SOSTANZIALMENTE IN REGOLA. QUELLO CHE CONTA E’ CHE I LAVORATORI SIANO IN REGOLA, E CHE LE NORMATIVE SULLA SICUREZZA SIANO RISPETTATE.

Articoli come questo sono ambigui…….

Tratto dal sito ufficiale di Fillea – Cgil Federazione italiana lavoratori legno edili e affini

Roma 30 Gennaio 2007

Arrivano i primi risultati dall’applicazione del decreto Bersani. Nei giorni scorsi in Emilia Romagna su 276 cantieri ispezionati, nei quali erano occupati dipendenti di 597 imprese, sono risultate irregolari 311 imprese, pari al 52% e solo 286 (48%) sono risultate regolari; complessivamente sono state elevate contravvenzioni per 500.000 euro e 77 sanzioni penali.

3- L’ipocrisia della Melandri

L’ipocrisia della Meandri e uguale a tutti quei compagni miliardari, che si professano salvatori dei ceti deboli….ma invece di andare alle feste dell’Unità ( si vede che gli viene l’ulcera) preferiscono andare in kaffetano, a impegnarzi in una danza scatenata .

Melandri, capodanno da Briatore!!!

Il settimanale «Chi» risolve il giallo: il ministro è stata ospite nella villa del manager Renault

Il ministro Melandri è stato ospite di Flavio Briatore in Kenya oppure no?

Un giallo che ha tenuto banco su diverse testate, nel corso degli ultimi mesi. Lo risolve il settimanale «Chi», confermando, con foto e testimonianze, la presenza del ministro nella dimora africana di Briatore.

Briatore è quello che invitava gli Italiani ad evadere le tasse….certo non è un’amicizia disinvolta per un Ministro della Repubblica soprattutto se di sinistra.

Ma onestamente il fatto non mi sconvolgerebbe più di tanto…quello che mi sconvolge è l’ipocrisia di chi vorrebbe negare le sue azioni, insomma come i bambini che negano di aver mangiato la nutella avendo sempre la bocca sporca.

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: