ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

La Risposta a Piero Ragusini

Posted by ernestoscontento su agosto 14, 2007

Piero, prima di tutto due precisazioni:

1) La prima mi scuso con te perchè avevi posto la domanda, sul POST di JOSEPH E. STIGLITZ, e io a causa anche del periodo feriale, non ho risposto ai tuoi dubbi, che ora esponi pubblicamente.

2) La seconda è che io non sono un esperto di economia, se con la parola esperto intendi un economista. Ma sono un piccolo imprenditore Artigiano, con la passione per la lettura, in questa passione ci sono anche testi di Economia, Politica Economica e Management. E dobbiglo evidenziarlo per il semplice fatto che ciò che dico e frutto solo ed esclusivamente di valutazioni personali.

Tu ti poni due domande evidenziando dei dubbi, Perchè? A favore di chi?

A queste domande ha risposto un economista vero L. Spaventa, sulle pagine del Corriere della Sera del 12/08/07 ( purtroppo non e leggibile in rete).

Ma forse il vantaggio di essere autodidatti è quello di spiegare cose complesse con parole semplici.

Quindi proverò a rispondere alle tue domande:

Liquidità Banche sub-prime

Perchè?

Per evitare una crisi di Liquidita’ causata dai mutui sub-prime, le 3 principali Banche centrali del Mondo immettono ( anche quella Cinese è intervenuta) denaro liquido nel sistema finanziario.

Martedì 14 agosto la Banca del Giappone ha reso noto di aver drenato, a causa dell’eccessiva liquidità, complessivamente 1.600 miliardi di yen (quasi 10 miliardi di euro): un ammontare pari alle iniezioni dei giorni scorsi.

A favore di chi?

A favore del sistema che altrimenti faceva CRAK…..non certo per salvare qualche Banchiere maldestro, o qualche speculatore di azzardo ( ho sintetizzato L. Spaventa).

Vedila così.….il ciclo finanziario inizia al momento dell’investimento e finisce al momento della vendita, in quel momento tu realizzi e tiri le somme se ai guadagnato o se ai rimesso, la vendita è soggetta alla legge della domanda e dell’offerta.

Ora i mercati sono irrazionali, si muovano anche su Rumors, ipotizza che i tuoi genitori avevano investito i loro risparmi nei fondi che contenevano dei titoli sub-prime, loro vendevano ma nessuno comprava, il loro prezzo scendeva ma fino a che punto……quindi per contenere gli eccessi di ribasso c’è bisogno che qualcuno finanzi l’offerta (chi offre una somma di denaro, per comprare una data cosa) per mantenere domanda a livelli accettabili. Se tutti vendono e nessuno compra, il prezzo nominale del fondo scende fino ad esaurirsi creando la crisi del sistema.

In effetti le transazioni di borsa sono strane, se tutti mantenessero i titoli nei loro portafogli, le perdite sarebbero soltanto virtuali.

Per questo motivo le Banche Centrali intervengono apportando moneta ( liquidità) al sistema economico, ma lo fanno in virtù del sistema nel suo complesso e non i favore di qualcuno.

Paradossalmente potremmo dire che è una Teoria keynesiana apportata ai mercati finanziari.

Ma fra le tue parole mi sembra di leggere anche una perplessità, che sono Perchè si finanzia persone che non possono sostenere il costo del finanziamento?

Qui ha risposto chiaramente JOSEPH E. STIGLITZ, è evidente che le banche sono latenti di ETICA professionale, non si dovrebbe mai concedere un credito che la cui rata è superiore al 30% del reddito del soggetto che lo richiede. Questa regola fino a qualche anno fa era seguita in Italia, oggi invece ci sono i fondi, quindi le banche concedono credito, ma il rischi del credito lo ritrasmettono sul mercato creando fondi con quei crediti non sostenuti da sufficienti garanzie. Inoltre le società di Rating non sono affidabili sono anche loro di qualcuno e questo qualcuno chi è????

Ma tu ti potresti domandare perchè lo stato accetta tutta questa farsa…..

La risposta è perchè l’economia funziona anche cosi, chi spende più di quel che può crea ricchezza, ma non lo può fare per tutta la vita il ciclo economico prima o poi pareggia tutto e allora non si sa a chi tocca il cerino.

Non so se sono stato chiaro e preciso, m a come accennato io sono un autodidatta, quindi soggetto a dire cose sbagliate, nella convinzione che siano esatte.

Ciao ernesto.

Il POST dove Piero Ragusini, poneva le domande.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: