ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

CARO ROMANO HAI TOPPATO!

Posted by ernestoscontento su settembre 18, 2007

LA SOCIETA’ CIVILE ITALIANA ,E’ MIGLIORE DELLA CLASSE POLITICA CHE GOVERNA L’ITALIA.

Romano Prodi: a porta a porta esclama “ I politici non d’anno il buon esempio, ma la società civile Italia, non è meglio della Nomenklatura politica”

Caro Romano, questa è vecchia, ernesto la già letta è di Gaetano Salvemini, anche se tu l’hai leggermente modificata nelle parole.

Va detto che le motivazioni di Salvemini erano ben altre, Salvamini pronunciò questa frase perchè non capiva come gli Italiani non riuscivano a capire che da una parte c’era una destra che favoriva il voto di scambio e dall’altra c’era la doppiezza dei comunisti.

Entrambe le cose, erano agli occhi di un Democratico Radicale come Salvemini inconcepibili.

Vedi Romano, sempre di più mi pento, di essere stato uno dei 4 milioni di Italiani che hanno partecipato alle primarie in tuo favore.

Non solo a sentirti parlare dai l’angoscia, non solo ti presti a giochetti politici accomodanti, a discapito degli Italiani, e solo per la paura, che ti tolgano la seggiola di sotto come nel 98, ma ciò che esprimi è anche deprimente.

Nel 2007 la società Italiana non è più analfabeta fortunatamente, non si accontenta più di belle parole, ma vuole anche fatti concreti, quei fatti che tu prometti ma non mantieni.

Non mi dirai che i 102 sottosegretari servivano davvero, per il bene dell’Italia ?

Quindi è legittimo e Democratico, che la società civile critichi i politici a cui hanno dato il mandato di rappresentanza.

Ma non è legittimo il contrario! Soprattutto se come tu affermi e io concordo “i politici non sono portatori di buoni esempi”.

Fortunatamente, che le cose cambiano, è gli Italiani della società civile , sono anche ragazzi come questi:

Alessio Botta e gli universitari livornesi che si prendono mezza pagina del Corriere di Livorno, quello di Cristiano Lucarelli, e sono soddisfazioni.

Sarà merito dei giovani come questi ragazzi, se le primarie del PD continuano ad avere un senso per ernesto.

Non è certo per l’entusiasmo che tu e la classe politica politicante che da oltre 30 anni cavalcate le scene politiche peraltro con pessimi risultati, tanto pessimi che avete paura anche dei giovani.

Vi dite democratici ma di fatto non lo siete.

Dite che agite per il bene Dell’Italia e dei nostri figli, ma lo fate solo a parole.

Riporto qui per gli amici di RESET, un mio commento sul Blog di Alessio Botta, sono certo che i mi miei compagni di viaggio qui a Reset, capiranno che ernesto non vuole fare pubblicità politica a nessuno, ma sta lamentando una fatica enorme, quella di continuare a rimanere su questo treno del PD.

******

Caro Ale, io sono con voi non credere il contrario ed è proprio per questo che sono critico con la mia generazione e con quelli che io chiamo i fratelli maggiori (i 60 enni).
Sono stato talmente convinto del PD che a 48 anni per la prima volta mi sono iscritto ad un partito per esserci (visto che a Bientina comune dove risiedo non era possibile fare le liste per l’ulivo)e ci sono.
Sto dedicando buona parte del mio tempo da ormai due anni alla rete e al dialogo politico in rete, ora anche quello personale per le primarie.
Ma la delusione è tanta, io mi immaginavo un PD dove i cittadini, venivano la domenica mattina alle primarie con la famiglia al seguito, gente che c’è e c’è sempre stata, Italiani che anno fatto sempre il loro dovere di cittadini responsabili.

Mi immaginavo il nuovo fuori dalle Lobby, tanto che un giorno ho esclamato ad un amico, facciamo un partito dove chiediamo ad ogni simpatizzante un caffè al mese ( cosa è un caffè anche da un euro) ma se lo moltiplichi per un milione di persone fa 12 milioni di euro e tanto devono bastare per la macchina politica.

Invece siamo partiti, con 5 euro per poi fare marcia indietro (fortunatamente), e leggo quello che leggono tutti sui media.
Un’altra cosa io ho dato via web la mia simpatia per Weltroni in questo momento, ma so bene che poi saremo e dobbiamo essere un tutto-uno, MA NON SONO UN IPOCRITA ,E SICCOME POLITICAMENTE AL DI SOPRA DI TUTTI E DI TUTTO IO SONO SEMPRE STATO UN DEMOCRATICO, VEDO ANCHE LA DISPARITA’ DI FORSE E LA DISPONIBILITA’ DI RISORSE CHE CI SONO FRA I VARI CANDIDATI.

E’ ipocrita, chi dice (come D’ Alema), morti i partiti governa chi detiene le televisioni e i soldi.

Perchè lancia un messaggio vero, è un punto debole della democrazia, ma lui lo fa solo per se stesso, o per la parte politica più affine ai suoi valori.

Un principio democratico è li per tutti ed è neutrale, quindi è interesse di tutti tutelarlo.

Se i soldi e, gli strumenti di comunicazione fanno politica, perchè i leader democratici non chiedono uguale spazio e controllano che ci siano uguali mezzi fra i candidati che corrono per le primarie.

ALTRIMENTI SIAMO SEMPRE LI, AL VECCHIO MACCHIAVELLISMO CHE DOMINA LA POLITICA, CON IL BENEPLACIDO DI VELTRONI CHE NEL SUO ULTIMO SAGGIO DICE CHE LA POLITICA SI DEVE LIBERARE DAL MACCHIAVELISMO (per la verità il solito consiglio lo aveva dato a D’Alema P.S. Labini).

Quindi io ci sarò,anche se mi dovrò tappare il naso, ci sarò perchè è l’inizio del nuovo, ma è tutta una strada in salita.

Sai quando ci sarà il vero cambiamento, quando vedrai in Italia la riforma degli ammortizzatori sociali, nel senso di realizzare quel Welfare che porta il nome di Flexsicurity, allora vorrà dire che la politica guarda ai giovani perchè il lavoro flessibile è ormai una necessita del mondo globalizzato.

Premiare il talento e il merito, è ormai una necessità non più rinviabile ne va delle fondamenta di uno stato che ancora abbia voglia di dirsi Democratico.

Ciao, e auguri per il tuo impegno politico, e alla prossima ernesto.

PS: dopo che hai letto il commento fanne l’uso che vuoi, compreso il RESET.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: