ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Archive for 20 ottobre 2007

L’italia è un paese senza classe dirigente!

Posted by ernestoscontento su ottobre 20, 2007

CHE

Il politicismo ovvero la professione del politico moderno.

Un virus pestilenziale è sorto e si è diffuso dappertutto nel mondo durante il XX secolo.
Si è insinuato e impadronito delle menti e dei corpi, ha influenzato atteggiamenti e indirizzato azioni, ha dominato la vita e segnato la morte di individui e comunità.

Il nome di questo virus è politicismo.

Da Londra a Washington, da Parigi a Berlino, da Mosca a Pechino, da Madrid a Buenos Aires, il politicismo è emerso e ha operato in varie forme e sotto varie vesti e denominazioni.

È venuto il tempo di analizzare la natura di questo virus e le malattie e i disastri che esso ha provocato.

È venuto il tempo di smascherare le coperture ideologiche perpetrate e accettate durante il corso del XX secolo e proporre un nuovo schema interpretativo capace di fornire una spiegazione ad una serie di fenomeni altrimenti inspiegabili.

Per fare ciò dobbiamo, prima di tutto, individuare le origini e dar conto della crescita di questo virus.

L’economia del politicismo si basa su tre pilastri principali:

– Occupazione. La sopravvivenza del politicismo e la sua ragione d’essere consistono nel procurare impiego alla gente comune. Mentre il capitalismo poneva l’accento sul lavoro produttivo e apportatore di profitto, il Politicismo mette al centro l’occupazione, senza riguardo alla sua utilità o alla significatività sociale di quello che si è addetti a fare. L’essere occupati è importante di per sé, anche se il lavoro consiste nello scavare e riempire buche. Il bisogno di assicurare occupazione è al centro della crescita della burocrazia e di molti compiti di intermediazione e di regolazione sociale (avvocati, contabili, consulenti, ecc.). Durante il XX secolo, l’ascesa del politicismo è stata continua e irresistibile soprattutto perché sempre più persone ricevevano i mezzi per vivere dal politicismo e sono un sicuro serbatoio di voti. Il politicismo li nutre ed essi sono dipendenti dei politici. Senza i politici non vi sarebbe stata per essi alcuna occupazione, alcuna sicurezza, alcun futuro, niente. Così almeno molti credono.

Per mantenersi al potere qualsiasi accorgimento è accettabile. I principali sono :

Falsificazione-mistificazione della realtà. La principale (inevitabile) mistificazione è quella di far passare interessi di parte come interessi generali e di discreditare gli avversari politici (qualora essi non vengano addirittura eliminati fisicamente o ridotti praticamente al silenzio) con ogni sorta di argomenti capziosi o di menzogne costruite. Diffamazioni plausibili prendono il posto di fatti reali. Per dirla in breve, quello che è la pratica corrente della vita politica non sarebbe ammissibile in nessuna attività produttiva continua in cui la fiducia reciproca e la cooperazione sono requisiti essenziali e basilari.

Quanto incide ,il narcotico culturale che tende al conformismo collettivo e contamina la società di politicismo?

Certo c’è sempre l’eccezione che conferma la regola di chi è , abbastanza forte e sano da vivere salutarmente “contro corrente”.

Siamo arrivati al fondo del barile ora sarebbe intelligente un po di amor proprio per questo gran bel paese che è L’Italia.

pdf Report Economico Ottobre 2007- Povertà e Occupazione

Annunci

Posted in Economia, Politica, Reset | Commenti disabilitati su L’italia è un paese senza classe dirigente!

Partito Democratico base votante 3.517.370! DEVE E’ LA FESTA?

Posted by ernestoscontento su ottobre 20, 2007

Le Primarie sono state sicuramente un evento per l’aspetto Democratico di partecipazione al voto, quando il popolo si esprime civilmente la Democrazia si esprime materialmente.

Ma in merito all’enfasi del risultato questo è apprezzabile, visto il clima della politica attuale, se consideriamo i sedicenni e gli estracomunitari, che non hanno votato alle primarie per Prodi nel 2005, ci rendiamo conto che:

– L’Italia è quella che era prima delle elezioni politiche, ne più ne meno.

– MA SOPRATUTTO L ‘ITALIA E’ SEMPRE QUI CON I SOLITI PROBLEMI DA RISOLVERE.

pdf File pdf con il raffronto fra le primarie del 2005 e 2007

Posted in P.D., Politica, Reset | Commenti disabilitati su Partito Democratico base votante 3.517.370! DEVE E’ LA FESTA?