ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Dentro i DS

Posted by ernestoscontento su ottobre 22, 2007

Interessante Paper di Rosa Mulé, che conduce un sondaggio fra gli iscritti dei DS e RC.

Dipartimento di Politica, Istituzioni e Storia Bologna University

Mutamenti nella democrazia infrapartitica: dalla teoria ai dati e ritorno. Analisi di un sondaggio agli iscritti DS e RC

Il Paper analizza il grado di soddisfacimento della base sociale nei confronti dei Leader, democratizzione del partito e altri dati.

pdfPaper file pdf

Inoltre in questi giorni è uscito sempre di Rosa Mulé, il sggio “Dentro i DS Eiditore il Mulino”

Breve Descrizione del saggio dal sito dell’editore:

Dalla svolta della Bolognina il maggiore partito della sinistra italiana è profondamente cambiato.

L’organizzazione si è progressivamente alleggerita: negli ultimi venti anni il numero delle strutture periferiche si è dimezzato e la loro attività di proselitismo è molto diminuita.

Gli iscritti al solo Pds/Ds sono in media più giovani, con un’istruzione di livello superiore e un’appartenenza più labile in termini di classe sociale e di tradizione familiare.

A fronte di questi cambiamenti, il riorientamento ideologico in senso riformista operato dai leader a partire dai primi anni ’90 non ha convinto la maggioranza degli iscritti.

Nella cultura politica degli aderenti ai Ds predominano elementi di tradizionalismo e conservatorismo, che si esprimono in una forte condanna del capitalismo e degli Usa come potenza imperialista.

Inaspettatamente, sono i giovani a reclamare la riaffermazione di una certa purezza dottrinaria, mentre coloro che provengono dal Pci sono meno disposti a sacrificare la vittoria elettorale sull’altare dell’ideologia.

Questa prima inchiesta nazionale sugli aderenti ai Democratici di sinistra mostra una difficile sedimentazione di culture diverse, insieme a stridenti contraddizioni tra innovazione e continuità.

******

Dal Paper e dal saggio probabilmente emerge anche una lettura del voto delle primarie, ma di sicuro emerge una differenza di vedute fra i leader e la base sociale soprattutto più giovane.

Weltroni ne dovrà tenere di conto.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: