ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

NOAM CHOMSKY – IL BENE COMUNE

Posted by ernestoscontento su gennaio 22, 2008

“Il Bene Comune” di Noam Chomsky. Uno dei più grandi intellettuali contemporanei smonta, in questo libro-accusa, tutte le menzogne di un meccanismo che cerca di legittimare guerre e sfruttamento nel nome di falsi miti come “il libero mercato” o “l’esportazione della democrazia”.

La falsa Democrazia è per Chomsky un sistema in cui crescono a dismisura il potere e i privilegi della sparuta minoranza dei più ricchi a dispetto della maggioranza dei cittadini non può dirsi una democrazia.

Lo aveva già capito Aristotele, anche se oggi le sue paiono le parole di un pericoloso radicale contemporaneo.

Parte da qui questa lucida arringa che analizza, disseziona e smaschera misfatti e menzogne con cui i centri di potere finanziari e le multinazionali cercano di paralizzare le istituzioni democratiche o assumerne il controllo.

E senza offrire illusorie formule magiche, Chomsky invita a riappropriarsi di strumenti e spazi che consentano di essere realmente cittadini e non solo sudditi e obbedienti consumatori.

Perchè, a volte, basta solo aprire gli occhi. Il J’accuse di un grande intellettuale per risvegliare la nostra coscienza critica.

Chomsky parte da un elemento fondamentale per aprire qualsivoglia dibattito sul destino dell’uomo, che è quello della democrazia, termine più abusato e usato, poco conosciuto in tutti i suoi aspetti, e quasi mai realizzato ma che serve per essere uno strumento di controllo in favore di una sparuta minoranza ai danni dei più.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: