ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Unioncamere: la prima mappa del capitalismo pubblico locale

Posted by ernestoscontento su gennaio 23, 2008

Tutto poteva pensare il buon Adam Smith quando ha scritto “La Ricchezza delle Nazioni” tranne che la ricchezza di una nazione fosse cosi volutamente e barbaramente depauperata, perché dilapidare il denaro pubblico, sottraendolo ad altre necessità e bisogni della comunità, a vantaggio di una casta politica incapace e moralmente equivoca, era una cosa impensabile anche per lui che viene considerato il padre dell’economia politica liberista.

Roma, 22 gennaio 2008 – Decisamente tante e poco efficienti, soprattutto nel Mezzogiorno, con un numero elevato di amministratori, un tasso di crescita dell’occupazione e del costo del lavoro notevole e una bassa produttività.

Sanno solo spremere i cittadini, visto che le tariffe dei servizi sono salite del 40% in dieci anni: il 15% in più dell’inflazione.

E’ questa la giungla dei servizi locali delle oltre4mila società partecipate da Comuni, Province, Regioni e Comunità montane, messe sotto osservazione dal Centro studi di Unioncamere attraverso l’analisi dei bilanci presentati alle Camere di commercio.

La ricerca si concentra su un triennio particolarmente importante per l’evoluzione del settore dei servizi pubblici locali (al quale appartiene la quota più consistente delle società partecipate dagli enti locali), avviata nel corso degli anni Novanta e ancora parzialmente in itinere.

Gli anni monitorati sono il 2003-2005, con un aggiornamento per alcuni aspetti a fine 2007.

pdfRicerca Completa

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: