ernesto scontento

“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo ” (Voltaire)

Archive for the ‘Religione’ Category

Il giorno della memoria, per non dimenticare.

Posted by ernestoscontento su gennaio 27, 2008

 

SE QUESTO E’ UN UOMO

Voi che vivete sicuri Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno:
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.

Primo Levi

******

Se comprendere è impossibile,conoscere è necessario,perché ciò che è accaduto può ritornare,le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.

Primo Levi

******

Dalla memoria di Ernesto:

Scuole medie G. Marconi di Livorno 1971. Incontro con Il Comandante Giotto Ciardi, medaglia d’oro della Resistenza Italiana:

Dopo una breve introduzione sull’azione condotta dai partigiani durante la resistenza e che per la verità non ricordo molto bene in quale luogo si svolse, il Comandante Ciardi si rivolse a noi dicendoci:

  • voi ragazzi avete libertà di stampa – noi non l’avevamo
  • voi ragazzi avete libertà di riunione – noi non l’avevamo
  • voi ragazzi avete libertà di pensiero e di parola – noi non l’avevamo
  • voi ragazzi avete la pluralità di voto – noi non l’avevamo
  • Nella speranza che nessuna generazione futura possa conoscere l’orrore delle leggi razziali che noi abbiamo subito
  • Voi siete uomini Liberi all’interno di una società Democratica – noi non lo eravamo
  • Ragazzi se voi ricorderete queste cose durante tutto l’arco della vostra vita allora vorrà dire che il sacrificio mio e dei miei compagni non sarà stato un sacrificio vano.

******

Non occorre aggiungere altro, basta riflettere di cosa è capace l’essere umano. Per questo è importante avere la memoria e tramandare la storia di quel che realmente è stato.

Noi siamo ciò che siamo e, non quello che idealmente vorremmo essere.

******

Approfondimenti:

http://www.ucei.it/giornodellamemoria/index2.htm

Annunci

Posted in Democrazia, Religione | Commenti disabilitati su Il giorno della memoria, per non dimenticare.

Sequestrato un piccolo tesoro agli ex Furbetti delle COOP Rosse.

Posted by ernestoscontento su gennaio 11, 2007

Leggero promemoria:

Sul Sole 24 ore del 24/06/2006 – leggo su  Finanza & Mercati l’intervista rilasciata da Giovanni Consorte ex Amm. Delegato della Unipol s.p.a.

“CONSORTE: “LE COOP MI HANNO TRADITO”

“I rapporti con D’Alema e i DS sono buoni: la verità sta emergendo”

******

Post – Pubblicato: Art. Comincia l’Italia. net 12/01/2007
 

Oggi una nuova bufera si abbatte su Consorte e Sacchetti la Finanza blocca 9,5 milioni di euro

Oggi una nuova bufera si abbatte su Consorte e Sacchetti la Finanza blocca 9,5 milioni di euro, Sarà la verità che emerge?La bufera giudiziaria per Giovanni Consorte, ex presidente di Unipol Ass., e per il suo vice Ivano Sacchetti, indagati con la nuova accusa di appropriazione indebita e false attestazioni sociali in relazione a una plusvalenza da 9,5 mln di euro ottenuti con una vendita immobiliare.

E’quanto riportano diversi quotidiani spiegando che si e’ giunti a una svolta in uno dei filoni dell’inchiesta della Procura di Roma sulla scalata di Unipol Ass. alla Bnl. In particolare, La Repubblica riporta che “tra Roma e Bologna a Consorte e Sacchetti sono stati sequestrati 9,5 mln di euro. Il meccanismo, spiegano gli inquirenti, e’ simile a una truffa, anche se si e’ deciso di contestare un altro reato. Nei mesi in cui la compagnia assicurativa preparava la scalata a Bnl, si decideva di dismettere una serie di immobili”, poi venduti a sorpresa a un immobiliarista romano, Vittorio Casale, “per un prezzo decisamente inferiore al reale valore di mercato”. red/pev.

Sono dodici le persone indagate dalla procura della capitale nell’ambito del filone d’inchiesta sulla tentata scalata di Unipol a Bnl culminato con una operazione della Guardia di Finanza caratterizzata da sequestri e perquisizioni.

A Giovanni Consorte, Ivano Sacchetti, l’imprenditore Vittorio Casale, oltre all’appropriazione indebita, è attribuito anche l’articolo 2635 del codice civile, cioe’ l’infedelta’ a seguito di dazione o promessa di utilita’.

In questi giorni Piero Fassino andava prodigando il Riformismo all’Emiliana…..speriamo che non siano questi gli esempi anche se erano di casa nella sede nazionale dei DS a Roma, erano anche Tesserati ai DS è tenuti in alta considerazione erano i geni della Finanza….

DOPO CASERTA, IO SPERO CHE SI PORTI AVANTI IL RIFORMISMO DEGLI ITALIANI CHE LAVORANO E PRODUCONO!!!!! QUELLI DEL PICCOLO BOMM ECONOMICO E SILENZIOSO.

Ma quelli come si sa pensano a lavorare a produrre non regalano niente a nessuno, quei signori conoscono solo il merito e il valore del lavoro produttivo.

******

LE Notizie su La Repubblica. it del 10.01.2006:

BNL-UNIPOL: 12 INDAGATI PER APPROPRIAZIONE INDEBITA

Sequestro per Consorte e Sacchetti la Finanza blocca 9,5 milioni di euro

Posted in Comincialitalia, Commenti, Politica, Religione | Commenti disabilitati su Sequestrato un piccolo tesoro agli ex Furbetti delle COOP Rosse.

La Pura Della Critica

Posted by ernestoscontento su ottobre 25, 2006


Libertà di pensiero,di parola, di opinione, di culto,concetti come fratellanza e uguaglianza sembrano valori condivisi e universali…ma lo sono?

PERCHÉ RINASCE LA PAURA DELLA CRITICA?

Interessante articolo di Francesco Merlo su Diario di Repubblica
In Estratto:

Adesso che a Castel Gandolfo il gallo ha cantato tre volte e il Sommo Pontefice ha definitivamente rinnegato il suo ignaro imperatore bizantino, adesso che il Papa tedesco ha solennemente ritrattato e ha chiesto personalmente scusa agli ambasciatori dei paesi musulmani, adesso sì che abbiamo la prova che la paura dell’Islam limita la nostra libertà di espressione.
Il terrorismo dell’Islam fondamentalista,infatti, o ci manda in distorsione,come nel caso clamoroso ed esemplare di Oriana Fallaci, oppure ci costringe a fingere che la ferocia del maomettismo sia solo una caduta di stile del monarca di Costantinopoli Manuele II Paleologo. O trasforma la libertà di espressione in invettiva o ci convince opportunisticamente a relegare l’attualissima ferocia, gli sgozzamenti e i kamikaze tra le citazioni di storia medievale.
Insomma succede che davanti al fondamentalismo islamico, l’Occidente o sacrifica il tempo pacato della riflessione all’isteria, ai giudizi sommari e alla deformazione dell’avversario, o si mette a fare il demagogo terzomondista, nega l’evidenza della rabbia etnica di certi stupri nelle nostre città, glissa sul livello altissimo del fanatismo di piazza, sottovaluta la portata del terrorismo e la minaccia degli Stati teocratici,si rifugia nell’eccesso del politicamentecorretto, nel gioco infantile dell’etnologo dilettante, del falso rispetto, con l’idea arrendevole che per onorare le altrui identità bisogna perdere di vista o limitare la nostra libertà di espressione.

******

Ma ci sono alcune cose che mia hanno colpito nella trasmissione di Porta a Porta del 23/10/2006 sul velo delle donne Islamiche, dove erano presenti al dibattito Daniela Santanchè e l’imam di Segrate.
Ma soprattutto questo incontro è servito per capire alcune cose…

la prima è che L’imam di Segrate è tornato sui suoi passi precisando di non aver emesso alcuna fatwa nei confronti della Santanchè, la cosa ci fa piacere ma riteniamo che in uno stato di diritto come il nostro il solo aver pensato una cosa simili debba far riflettere….. NON SIAMO NOI OSPITI IN CASA NOSTRA MA LUI !!!!!
Chiarito questo, o veniamo alla seconda, nello studio c’erano altre persone di origine Islamica noto con piacere che esiste anche un Islam moderno e moderato, le differenze di interpretazione del corano erano evidenti..

La Terza, quella a mio avviso più importante ed oggetto della riflessione è quella sull’atteggiamento della ragazza Islamica che indossava il velo nel rispetto del Corano ( secondo la sua interpretazione più Radicale) .
La Riflessione nasce dal fatto che questa ragazza è priva di idee proprie!!!!
Infatti di fronte ad un filmato sulla lapidazione di una donna accusata in Iran dai fondamentalisti Islamici di atti sessuali impuri secondo la loro interpretazione del corano….questa ragazza non sapeva cosa dire!!!!!
Anzi si è cimentata in una interpretazione sul vecchio testamento dove veniva riportato per lo stesso reato la lapidazione….senza sapere ma vespa glielo a fatto notare che sono 2006 anni che esiste il nuovo testamento è che quella pratica non esiste più nel cristianesimo ricordandogli la frase di Gesù Cristo “ chi è senza peccato lanci la prima pietra”.

Questa lunga premessa era necessaria per capire una cosa fondamentale….per quella ragazza in studio e aderente all’Islam radicale il concetto di critica e inesistente…nel senso che non esiste nel suo modo di essere… ma soprattutto nega l’uso della ragione in senso critico.
Noi Occidentali abbiamo avuto L’illuminismo il Romanticismo il Rinascimento dove abbiamo messo in discussione anche la chiesa….Siamo i custodi dello stato Laico e Democratico…delle Libertà individuali.

Noi progrediamo perché facciamo della critica lo strumento fondamentale di confronto, NOI ACETTIAMO LA PLURALITA’ DI IDEE…..NOI PERMETTIAMO IL LIBERO CONFRONTO SU PARAMETRI DI RECIPROCITA’!!!!!

L’OCCIDENTE A UNA CULTURA DIVERSA CHE VA VERSO L’INDIVIDUO RELEGANDO ALLA CRITICA COSTRUTTIVA E ALL’ACCETTAZIONE DELLA DIVERSITA’ LO SVILUPPO CULTURALE DEL SUO POPOLO.

Noi viviamo in società Democratiche che sono imperfette!!!! Ma abbiamo la consapevolezza della loro imperfezione….è facciamo della Tolleranza uno strummento fondamentale di convivenza.

Quindi non è tanto la diversità di religione a dividere l’occidente da l’oriente…ma il suo diverso percorso culturale.

Come si sa non è solo il Papa ad essere stato minacciato ma viene minacciato chiunque osi criticare il Corano o i valori dell’Islam…anche se lo fa con il dovuto rispetto.

ernesto scontento


Approfondimeni:

******

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Cultura, Religione | Commenti disabilitati su La Pura Della Critica